15 Dicembre 2020

CALEFFI premiata dalla Città di Borgomanero

La città di Borgomanero, il giorno 8 dicembre scorso, ha assegnato il premio dedicato al “Borgomanerese dell’anno”.

E’ stata un’edizione diversa, così come vuole questo anno così particolare. Pochi presenti, una location nuova e simbolica quale la Collegiata San Bartolomeo, una onorificenza da assegnare. La “Borgomanerese dell’anno” è la Dottoressa Arabella Fontana, direttore generale dell'ASL di Novara, che ha saputo gestire con coraggio e competenza una situazione difficilissima come la pandemia da Covid-19.

Una targa speciale è stata assegnata anche a CALEFFI S.p.A., quale gruppo industriale del territorio, che a marzo 2020 si è distinta per aver donato apparecchiature sanitarie del valore di un milione di Euro agli ospedali S.S. Trinità di Borgomanero e all'Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. 

È con gratitudine che il Presidente Marco Caleffi ha ritirato il premio. Un riconoscimento che testimonia il forte legame che la famiglia Caleffi e l’azienda mantengono con il territorio.

Eccellenza per CALEFFI ha sempre significato anche attenzione alla comunità in un’ottica di responsabilità sociale e rispetto del capitale umano. Il gesto dello scorso marzo è stato fatto con immediatezza e umanità, ne siamo tutti molto orgogliosi e riconoscenti.


Un cenno storico
Il  Premio “Borgomanerese dell’anno”, giunto alla XXXII edizione, è stato istituito dal Gruppo Filatelico  e  Numismatico  “A. Marazza” nel  1989  in memoria di Giovanni Pennaglia.


Ha ritirato la targa Marco Caleffi, presente con Massimo Portone - Direttore delle Risorse Umane - e Fabrizio Guidetti - Responsabile Comunicazione (entrambi di CALEFFI S.p.A.).