7558

Scansione portata - ricircolo ACS

Descrizione: 

In ottemperanza alla norma UNI 9182, nei sistemi di distribuzione ACS dotati di ricircolo sui montanti, può rendersi necessaria la stesura della tubazione di ricircolo interno alle utenze. I contatori di consumo ACS sono pertanto soggetti a circolazione impropria con conseguente informazione errata dei consumi netti (reali d’utenza). L’opzione scansione di portata, in presenza di controllore CONTECA® TOUCH, permette di discriminare le portate reali da quelle improprie (o lorde) e fornire l’esatto consumo di ACS oggetto di ripartizione delle spese. L’opzione deve essere associata alla fornitura del contatore di calore CONTECA® e la sua applicazione e settaggio in cantiere deve essere effettuata da tecnico Caleffi o da centro assistenza abilitato. Verificata la portata di ricircolo in assenza di prelievi, ogni CONTECA® viene configurato con il valore di portata di ricircolo rilevato.
Quando la portata è minore o uguale a questo valore (SET) viene incrementato il solo registro LORDO.
Quando la portata è maggiore di questo valore (SET) viene incrementato oltre al registro LORDO anche il registro NETTO.
L’utente sul display LCD a modo di leggere:

1 - consumo netto
L - consumo lordo
ri - SET di ricircolo

Per salvaguardare nel tempo le portate di ricircolo impostate, è tassativo inserire limitatori di flusso sulla tubazione di ritorno di ogni utenza, con portata vicino a 40 l/h e contatore volumetrico specifico con peso impulso pari a 1 litro. 

É inoltre necessario l’inserimento di valvole di non ritorno a valle dello stabilizzatore automatico di portata AUTOFLOW® ed un filtro ad Y per trattenere eventuali impurità presenti. 

L’opzione cod. 755826 deve essere ordinata contestualmente al contatore di calore CONTECA® serie 7504, 7507, 7554, 7557. 

Disegni e Modelli: 

Codice

 

755826

opzione scansione di portata ACS